Noi donne per cinque giorni al mese abbiamo un contatto che non possiamo evitare ed è quello con gli assorbenti durante le mestruazioni.

Già intorno ai vent’anni alla fine del ciclo la pelle nelle mie parti intime era molto irritata. Vista la mia particolarissima e ipotetica allergia all’acqua attribuita dai più ai detergenti che usavo, non è mancato anche in questa occasione il consiglio di cambiare saponi per l’igiene intima.

Considerata la mia supposta allergia all’acqua, ho pensato che la colpa fosse dovuta alla mancata traspirazione che gli assorbenti gioco forza comportano (vista l’esistenza di uno strato solttile di plastica interna per evitare fuoriuscite e macchie all’esterno), che aggiunta a capi di abbigliamento come pantaloni troppo attillati, mi creavano serie irritazioni mensili.

La ginecologa alla quale mi sono rivolta (in realtà a causa dei fortissimi dolori mestruali che fin da bambina avevo durante il ciclo) mi ha suggerito di utilizzare gli assorbenti interni. Che ci crediate o meno, sono stati la mia salvezza per tantissimi anni insieme alla coppetta mestruale (che però ho scoperto solo pochi anni fa).

Uso prevalentemente i tampax (non vengo pagata da Tampax per scriverne) a causa del ciclo particolarmente abbondante degli ultimi tempi (ed è anche il motivo per cui, scoperta la coppetta mestruale, l’ho dovuta abbandonare almeno nei primi due giorni di flusso, vista la sua scarsa capienza e restando fuori casa molte ore al giorno per lavoro). Il materiale con il quale sono fatti è il rayon, ma se leggete bene le istruzioni all’interno della confezione troverete molte altre informazioni. Particolarmente dettagliato è il link sul sito interamente dedicato alle reazioni indesiderate.

Cito le parti che sono state più importanti dal mio punto di vista e per l’utilizzo che io ne faccio:

È sicuro usare il rayon nei tamponi?
Sì. Più del cotone e di altre fibre di piante naturali. Il rayon è fatto di cellulosa ed è usato per la produzione di Tampax da più di 25 anni. Test condotti dai ricercatori di Harvard, Dartmouth, e dell’università del Minnesota hanno dimostrato che il rayon e il cotone sono materiali sicuri.
Perché si usa un decolorante sul materiale grezzo per fare i Tampax? È fatto solo per sbiancare le fibre?
La purificazione delle fibre di cellulosa utilizzate per la produzione del rayon e del cotone viene effettuata per eliminare le impurità. […]. Lo “sbiancamento” delle fibre è il risultato del processo di purificazione, non il suo scopo.”

Prima di scrivere questo post mi sono documentata e vi lascio anche un link utile per saperne di più sugli assorbenti interni in generale, perché noi allergici abbiamo bisogno di essere consumatori consapevoli più di altri. Non possiamo fidarci esclusivamente della pubblicità o delle opinioni del venditore di turno. E’ necessario provare comunque sulla nostra persona gli effetti della nostra scelta documentata.

Per quanto riguarda la coppetta mestruale io uso la Mooncup (anche in questo caso non vengo pagata dal produttore), ma oggi sono disponibili in commercio tante altre marche anche nelle grandi catene di supermercati. Il materiale con cui sono fatte è il silicone anallergico. Anche in questo caso, oltre a documentarsi (esiste un attivissimo gruppo facebook “Donne con la coppetta” con cui interagire senza fini di lucro) è necessario provare. Ascoltarsi e qualche volta incrociare le dita.

Per finire voglio precisare un’ultima cosa. Dopo i parti, in tutte e tre le occasioni, è stato necessario indossare degli assorbenti esterni molto grandi (nell’ospedale in cui ho partorito erano nella lista della cose da portare per le partorienti). La reazione allergica che ne è seguita sia per gli assorbenti che per le coppette per l’allattamento è stata devastante. Come sempre ho provato a fare delle supposizioni alternative, attribuendo la colpa alle lenzuola o alla mia eccessiva debolezza post-parto. Nel dubbio, non ho più usato entrambi i prodotti e ho fatto ricorso a tessuti naturali e, recuperato il post-parto, per le mestruazioni faccio ricorso solo agli assorbenti interni e alla coppetta mestruale.