E’ un po di tempo che non affronto il tema dell’abbigliamento.

Ne ho già parlato in altre occasioni (piuttosto in là nel tempo), ma in questo periodo l’urgenza di affrontarlo mi viene dal fatto che da un paio di settimane mi ritrovo le gambe punteggiate di rosso. Ed era davvero moltissimo tempo che non accadeva. Per la verità qualche settimana fa prudevano con insistenza, ma non ci ho fatto troppo caso perché mi è capitato spesso di sentire l’esigenza di grattarmi quando c’erano forti sbalzi di temperatura (di solito quando fa molto freddo). Vista la stagione ballerina e il freddo che insiste a non lasciarci, non ho pensato a nulla di trascendentale.

L’altro giorno mi stavo infilando i pantaloni controluce quando mi sono accorta che la pelle delle gambe non era più liscia come al solito. Così ho cominciato a fare due più due: le mia amate allergie stavano facendosi sentire.

E’ iniziato il mio solito quiz.

Cosa avrò mangiato di strano?

Cosa avrà ricominciato a darmi fastidio a tavola?

Non so perché, ma in prima battuta attribuisco la colpa sempre a qualcosa che ho mangiato. Chissà perché?

Poi, a mente più fredda, ho pensato all’allergia da contatto (che di solito sottovaluto). Vista la zona colpita (prevalentemente le cosce), ho ripensato ai jeans!

Negli ultimi due anni mi sono dovuta convertire ad indossare i jeans (di cui ho un ricordo pessimo in gioventù). Pur non amandoli come genere, sono al momento l’unico capo in cotone e elastane che posso indossare. In pieno inverno, non potendo indossare i collant, infilo un paio di leggins di cotone sotto ai pantaloni. Nelle ultime settimane indosso i jeans direttamente sulla pelle. Temo – ma non ne sono ancora sicura – che la causa delle mie gambe a pois sia dovuta proprio a loro.

E scattano di nuovo le domande da quiz.

Perché proprio adesso? Perché l’anno scorso no?

Ma soprattutto: e adesso cosa mi metto?

Sta diventando sempre più difficile trovare capi in fibre naturali (soprattutto nelle stagioni fredde).

Qualcuno potrebbe obiettare di cercare nei negozi in cui si spenda un po’ di più. Come se non l’avessi già provato…

Insomma, la mia convivenza con le allergie è sempre ricca di alti e bassi. Conto che arrivi il caldo e che io possa andare in spiaggia (il sole aiuta sempre la mia pelle delicata).

Avete qualche marca di abbigliamento da consigliarmi in cotone, anche pesante, e elastane?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here