L’allergia alimentare è chic? La parola dieta per un’allergica al nichel ha un significato tutto particolare: non assumere alimenti contenti nichel per evitare di stare male.
A ridosso della prova costume, parlare di dieta fa molto snob, perché di solito la si associa alla voglia di perdere peso.
Vi svelo un altro segreto.
La mia dieta (che trovate qui) non mi ha mai fatto perdere peso, in primo luogo perché ho fame e per compensare l’assenza di zuccheri non raffinati, contenuti nelle diverse farine di cui non posso nutrirmi, mangio come un lupo quello che posso.
In secondo luogo perché un etto di formaggio o di prosciutto crudo contiene molte più calorie della stessa quantità di verdure, anche queste escluse dalla mia dieta, purtroppo. Per compensare la suddetta fame animalesca, non mi accontento certamente di un assaggio.
Le mie allergie sono – per fortuna – soltanto mie: dieta, restrizioni e reazioni che mi riguardano, non sono le stesse di altri allergici. Nessuno faccia di testa propria, in caso di sospetti o malesseri legati ad un ipotetica allergia rivolgetevi ad un esperto.
Sì, lo so, ma mi sento in dovere di ribadirlo spesso in questo blog.
Mi conforta pensare che ognuno di noi è unico e speciale, nel bene o in compagnia degli allergeni.