Allergia al nichel: primi inserimenti

La mia dieta è stata per tanti anni molto rigida.

Fondamentalmente vivevo di latte e latticini, carne e pesce (potete leggere il post più dettagliato). Solo così andavo sul sicuro.
Una parte non trascurabile del mio problema è legata allo spavento che ho preso nel 2004 quando la mia dottoressa mi aveva invitato a inserire nuovi alimenti nella mia dieta povera di tutto. In quell’occasione sono finita direttamente al pronto soccorso per aver mangiato del radicchio. Non è ancora certa la causa scatenante e cioè se sia stato solo il radicchio o se invece non sia stata l’eventuale presenza di pesticidi (visto che l’avevo mangiato crudo e che secondo il medico poteva non essere stato lavato bene) che sarebbe andata a “toccare” l’altra mia grande allergia ai FANS.
Sta di fatto che da quella volta sono tornata alla rigidità di una dieta che mi dava tranquillità.
Quando anche la dieta della tranquillità non era più sicura (dal mio punto di vista, considerato che i mal di testa e il prurito persistevano), sono ricorsa all’omeopatia.
Da quel momento la mia situazione è nettamente migliorata, tanto che sono entrata nell’ottica di sperimentare l’inserimento di alcuni alimenti nuovi (pur sempre nichel consentiti).

In questa estate insolita mi sento abbastanza coraggiosa da provare qualcosa di nuovo da mangiare. Ho scelto la frutta e la verdura che mi mancano da così tanto tempo.
Le regole che mi sono data sono fondamentalmente due.
La prima è quella che gli alimenti siano permessi per gli allergici al nichel e la seconda è quella di usare prodotti biologici. Come precauzione però mi sono data anche di togliere, dove possibile, la buccia per evitare che sorgano dubbi com’era successo in occasione del radicchio.
Da un paio di mesi mangio senza aver riscontrato alcun problema banane e mele.
Per me è un grande successo, credetemi. Vediamo come va.

4 Comments

    • Le banane quasi ogni giorno.
      Le mele meno spesso: due giorni sì e tre no. Ma non tengo il conto, almeno finché sto bene.
      Baci

  • Le banane con la buccia non sono granché, fai bene a toglierla! 😉
    Vai vai, sperimenta con fiducia. Io sono allergica al nichel ma a livello alimentare devo dire che per ora non mi dà fastidio. Ho riscontrato solo un problema di contatto. 😉
    Buona sperimentazione

    • Oddio la buccia di banana non l’ho mai assaggiata :D! Ahahahah!
      Grazie, per me è un nuovo inizio. C’è voluto tempo e un po’ di coraggio, ma sono fiduciosa.
      Baci.

Comments are closed.